Skip to main content
ReferenzeRivestimenti

MPM: ciclo poliuretanico per raccordare elasticamente i giunti nei pavimenti

By 18 Luglio 2022Maggio 28th, 2024No Comments

Durante la sigillatura dei raccordi elastici nei pavimenti, è molto importante curare alcuni dettagli pratici.
mpm desidera fornire i consigli tecnici per una corretta sigillatura dei giunti nelle pavimentazioni, anche considerando la possibile presenza di piastrelle. Oltre ai prodotti, a base di poliuretano, per garantire la durabilità della superficie a rivestimento del massetto.

Cosa serve per la sigillatura dei giunti?
Di seguito dei brevi appunti su tutto l’occorrente per eseguire una sigillatura dei giunti a regola d’arte con i prodotti mpm:
Sigillante poliuretanico a medio modulo elastico per giunti orizzontali di pavimentazione, STARMASTIC P 95
Pistola professionale per sigillanti in sacchetti da 600 ml, manuale o ad aria compressa.
Nastro adesivo di carta a copertura dei bordi delle piastrelle, per effettuare la mascheratura dei giunti ed evitare bordature che rovinerebbero l’aspetto estetico. Va rimossa immediatamente dopo la lisciatura del sigillante
Fondogiunto di supporto al sigillante elastomerico, per dimensionare correttamente lo spessore del giunto elastico, ovvero la profondità del sigillante
Spatola per rifinitura sul fresco

Preparazione della superficie da sigillare: primer sì o no?
Per realizzare giunti di dilatazione e di frazionamento durevoli è indispensabile pre-trattare adeguatamente i lati del giunto.
STARMASTIC P 95 mostra una buona aderenza anche in assenza di primer, purché il sottofondo si presenti solido, perfettamente pulito ed asciutto.

Tuttavia, si raccomanda l’impiego di un promotore di adesione a base poliuretanica, tipo PRIMER 0230, in tutti i seguenti casi:
Superfici non sufficientemente solide, o con accentuata polverosità
Esposizione ad elevate sollecitazioni meccaniche
Contatti con i liquidi frequenti e prolungati
Immersione in acqua

Dimensionamento del giunto: quanto deve essere profondo?
Il sigillante lavora efficacemente solo se le dimensioni del giunto consentono i movimenti di dilatazione previsti. Un errato dimensionamento del giunto può portare il sigillante a fessurarsi in occasione delle deformazioni o durante la stessa polimerizzazione.