Skip to main content
PavimentazioniReferenze

Come intervenire sulla pavimentazione nelle architetture postmoderne

By 11 Luglio 2023Maggio 28th, 2024No Comments

MPM – Materiali Protettivi Milano ripercorre l’intervento avvenuto nel quartier generale di una famosa azienda di moda a Milano, che desiderava proteggere e valorizzare l’aspetto storico del palazzo, garantendo al contempo un tocco moderno ed elegante. Trattandosi di un edificio con un carattere postmoderno distintivo, il progetto di rinnovamento delle pavimentazioni doveva rappresentare un omaggio allo stile e all’estetica significativi di quell’epoca, rispettando la visione creativa del cliente e l’importanza del patrimonio architettonico milanese.

I danni provocati al calcestruzzo dai getti non curati

La problematica della pavimentazione esistente era la presenza di numerose crepe, spesse un paio di centimetri e lunghe diversi metri, dovute all’errata maturazione del getto in calcestruzzo realizzato un paio di anni prima. Il risultato era una pavimentazione che non rispettava il valore storico ed estetico del palazzo ospitante gli uffici.
Inoltre, la committenza aveva la necessità di donare alla pavimentazione un aspetto leggermente mosso, con una texture moderna ed elegante di colore chiaro. Il tutto doveva essere realizzato in pochi millimetri di spessore e in poco tempo senza dover demolire la pavimentazione esistente.

La procedura applicativa per ripristinare l’estetica e la solidità del pavimento

L’intervento di mpm insieme alla sua impresa partner, è stato studiare e realizzare uno speciale RIVESTIMENTO MULTISTRATO dello spessore di circa 2 mm, sovrapponendo più applicazioni di resina e quarzo e interponendo una speciale rete di armatura al fine di incrementare la resistenza e poter fare da ponte sulle fessure presenti nella vecchia pavimentazione.

Settore: uffici/commerciale
Tipologia di intervento: rivestimento multistrato decorativo MPM ESSENZA
Supporto: pavimentazione in cls esistente

Successivamente è stata realizzato lo speciale sistema mpm ESSENZA, una soluzione decorativa a base di resine epossidiche caratterizzata da venature di toni leggermente più chiari o più scuri dati dall’attenta lavorazione a spatola. Il risultato è una texture satinata e leggermente ruvida che garantisce una buona resistenza alla scivolosità e un’ottima resistenza al calpestio.
Infine, è stata applicata una verniciatura poliuretanica satinata trasparente all’acqua, POLISTAR P 8670 Wprodotto ecologico ideale in ambienti chiusi, utilizzato nella protezione di rivestimenti decorativi per uffici e spazi commerciali.

L’intervento di mpm, tramite il sopralluogo di un nostro tecnico specializzato, ha consentito di individuare le problematiche presenti e intervenire, insieme al nostro partner applicatore, per risolvere in modo definitivo quanto riscontrato senza rimuovere l’esistente, andando così ad abbattere tempi e costi di lavori.

Il sistema per decorare la pavimentazione ripristinata

Il sistema prevede i seguenti prodotti:

– MULTISTRATO: DUROGLASS P1/2
– DECORATIVO: DUROGLASS P
– FINITURA: POLISTAR P 8670 W