Skip to main content
PavimentazioniReferenze

Protective coating anticorrosione: una panoramica sulle resine “surface tolerant”

By 19 Luglio 2023Maggio 28th, 2024No Comments

MPM – Materiali Protettivi Milano, leader nel settore edile, offre soluzioni innovative per la protezione anticorrosiva senza sabbiatura, creando rivestimenti anticorrosivi e protettivi speciali, in particolare per la protezione di opere idrauliche, quali sbarramenti e strutture metalliche in ambienti marini o industriali. In questo articolo, mpm presenta alcune formulazioni che hanno riscontrato ampio successo nelle innumerevoli esperienze di manutenzione delle strutture metalliche sia in Italia che all’estero.

Si può considerare la possibilità di una protezione anticorrosiva senza sabbiatura?

DUROGLASS FU35 è un rivestimento epossidico anticorrosivo “surface tolerant” che permette di eseguire manutenzioni su superfici metalliche già verniciate anche in presenza di condensa. Non è necessario intervenire con preparazioni invasive come la sabbiatura, bensì con pulizia mediante spazzolatura meccanica o manuale secondo SSPC SP3 al Grado St3 oppure ad idrogetto ad alta pressione (800-1000 bar) con ugelli rotanti, secondo WJ2 o WJ3, in modo che le vernici esistenti vengano irruvidite e le parti non adese, eliminate.

Nel caso del POLISTAR FU, invece, si fa riferimento ad una resina poliuretanica igroindurente idonea ad essere applicata su superfici umide e in condensa da applicarsi come protezione sul DUROGLASS FU 35, essendo in grado di offrire un’eccellente protezione resistente ai raggi UV.

Quanto deve essere spesso lo strato di rivestimento anticorrosivo?

Riguardo alla manutenzione interna di condotte forzate, il prodotto specifico DUROGLASS FU35 CFI permette di realizzare un’eccellente protezione anticorrosiva grazie anche alla possibilità di realizzare spessori di oltre 300 micron. Migliorando il coefficiente di scabrezza e quindi lo scorrimento dell’acqua all’interno, si limitano le turbolenze, ponendo gli impianti nelle condizioni di massima produttività.

Il DUROGLASS FU35 è utilizzato con successo nella protezione di sbarramenti e paratoie metalliche sia per le opere idrauliche che per le centrali idroelettriche.
Come protezione finale può, però, essere anche utilizzata la finitura poliuretanica POLISTAR E, specifica anche per le strutture metalliche in ambienti industriali marini.

Una pittura epossidica per le manutenzioni in alto mare e non solo

Per quanto riguarda la manutenzione e protezione anticorrosiva di strutture metalliche, mpm annovera tra i suoi prodotti anche altri vernicianti “surface tolerant” come il DUROGLASS FU 49 PF. Il prodotto a base di resine epossidiche particolarmente modificate nasce specificatamente per le manutenzioni su tutti i tipi di strutture metalliche in ambiente aggressivo o marino, quali silos, serbatoi, carri ponte, gru di sollevamento, dove sarebbe difficile e antieconomico effettuare preparazioni mediante sabbiatura.

Il prodotto può essere applicato su superfici già verniciate, sempre con preparazioni in spazzolatura meccanica o manuale secondo SSPC SP3 al Grado St3 oppure ad idrogetto ad alta pressione (300-500 bar) con ugelli rotanti, secondo WJ3 0 WJ4, in modo che le vernici esistenti vengano irruvidite e le parti non adese, eliminate.
La finitura protettiva con resistenza ai raggi UV può essere realizzata con il POLISTAR E.

Referenze

Mpm ha fornito negli anni, tramite applicatori specializzati, vari produttori di energia elettrica quali Hydrodolomiti Energia, Enel, Enel Green Power, A2A, IREN, AGSM, PRIMIERO ENERGIA ed altri ancora.
Tra gli interventi che sono stati realizzati da mpm, insieme alla propria impresa partner, si distinguono:

– Strutture metalliche di Hangar presso la base militare USA di Aviano (PN)
– Strutture metalliche Parcheggio del Tronchetto di Venezia
– Superfici esterne di silos e serbatoi contenenti idrocarburi in vari siti tra cui la base militare di Aviano.