Skip to main content
PavimentazioniReferenze

Un gigante dell’industria ha rivoluzionato la produzione partendo dai pavimenti

By 1 Agosto 2023Maggio 28th, 2024No Comments

Nel cuore dell’Europa, un gigante nella produzione di imballaggi in vetro ha rivoluzionato la sua operatività, potenziando la resistenza e la durata dei suoi pavimenti industriali, per superare le sfide quotidiane della produzione su larga scala.

Questo articolo di mpm – materiali protettivi milano esplora come l’innovazione a partire dai pavimenti ha guidato la trasformazione di uno stabilimento a sud di Milano in un punto di riferimento per l’industria del vetro, con una capacità produttiva che raggiunge le 950.000 tonnellate per tutto il Gruppo.

I pavimenti industriali non sono destinati a rovinarsi e sgretolarsi in breve tempo

L’intervento di resinatura è inserito in un più ampio progetto di realizzazione di un nuovo impianto di quasi 10.000 mq, volto ad aumentare la capacità produttività dell’azienda.

La committenza ha richiesto prima di tutto come caratteristiche fondamentali per la resistenza e la durata, quindi un sistema in resina che potesse resistere al passaggio continuo di muletti con carichi pesanti ogni giorno.

Il secondo aspetto fondamentale è stato la richiesta di realizzare il rivestimento in resina su un pavimento in calcestruzzo appena gettato e non completamente asciutto, da completare in pochi giorni senza dovere aspettare la maturazione del pavimento in calcestruzzo di 28 giorni.

Dominare un progetto di rivestimento su larga scala con un approccio strutturato

mpm e la sua impresa partner hanno accolto le richieste della proprietà, studiando e realizzando un rivestimento multistrato antiumido, con finitura epossidica lucida dall’elevata resistenza. Si tratta di un rivestimento protettivo a più strati, antipolvere, antiolio ed antiusura per pavimentazioni di cemento soggette a pedonamento intenso e traffico con ruote gommate.

In una prima fase è stato necessario effettuare una preparazione meccanica tramite levigatura del nuovo pavimento industriale, per garantire l’adesione del rivestimento resinoso.

Come primo strato è stato applicato il primer speciale per fondi umidi DUROGLASS FU RAPID, bicomponente, a base di resine epossidiche e speciali induritori, che permette di aderire su calcestruzzo umido anche non maturato. Il rapido indurimento lo rende particolarmente efficace come preparazione per pavimentazioni con ottima capacità di sigillare le porosità del supporto, abbreviando i tempi di esecuzione.

L’applicazione di DUROGLASS FU RAPID è stata eseguita una seconda volta per realizzare una corretta barriera all’umidità residua nel getto in calcestruzzo.

Successivamente, si è applicata una prima mano di DUROGLASS P5/4, rivestimento colorato a basso contenuto di solvente, a base di resine epossidiche dotato di ottima resistenza meccanica. L’applicazione di una seconda mano di DUROGLASS P5/4 ha ulteriormente protetto la superficie, rendendola lucida, di facile pulizia e resistente all’usura.

Soluzioni di questo tipo sono particolarmente indicate in ambienti dove è richiesta una ottima resistenza al traffico pedonale e gommato, tipico di aziende manifatturiere.

L’intervento di mpm, tramite il coinvolgimento dell’ufficio tecnico specializzato, ha consentito di individuare le problematiche e di intervenire, insieme al partner applicatore, offrendo un risultato rapido, certificato e duraturo.